Posts in Category

MILANO

I ricordi sono sempre legati alle sensazioni che i nostri sensi percepiscono. Non vi capita mai di sentire un profumo e ricordarvi di una persona incontrata nel passato, o di un episodio particolare? Di sentire una canzone e rivivere per quei minuti il ricordo di una innocente storia d’amore tra ragazzini che vi ha spezzato il cuore? Oppure di assaggiare qualcosa e di ritornare subito con la mente in un luogo speciale che vi ha fatto vivere delle belle emozioni.

In una pausa pranzo di sole, uno dei primi soli di questa primavera che si avvia verso l’estate, mi sono avventurata per le vie del centro della mia bella città, Milano, alla scoperta di quei posticini nascosti che noi milanesi nemmeno conosciamo e che invece i turisti tanto adorano, luoghi culturali stupendi pregni di storia, di vita, di sacralità.

Il giorno di San Valentino su Milano scendeva una pioggerellina fastidiosa, il tempo non era dei migliori, e noi abbiamo deciso di festeggiare in tre e con qualcosa di meno convenzionale la ricorrenza della festa degli innamorati: ci siamo regalati una colazione. Sapete ormai quanto mi piace girovagare per la mia città, scoprire e comunque portarvi con me nei posticini che provo. Complice l’app Milano per tutti di Ilaria e Andrea, della quale ormai non riesco più a fare a meno, per questa occasione ho scelto Pavè. Pavè è una

Cosa c’è di più divertente per un bambino che giocare in totale libertà, stimolare la fantasia con materiali di qualsiasi tipo per trasformali in ciò che solo la sua mente vuole, desidera e pensa? Creatività, fantasia, emozioni, divertimento tutto a misura di bimbo: questo è stato il nostro meraviglioso pomeriggio al MUBA – Museo dei Bambini di Milano ospitato presso la Rotonda della Besana di Milano. L’area, caratterizzata dal porticato che la separa dalla città, è oggi un giardino pubblico. Al centro della Rotonda, la Chiesa di San Michele, ospita il

Amo la mia città perché in lei riesco sempre a trovare nella giusta misura tutto quello di cui ho bisogno. Amo girovagare per le sue strade, perdermi nelle bellezze delle sue vetrine, bere caffè in posti deliziosi, storici, ma anche nuovi, cercare cieli azzurri tra alti palazzi e monumenti maestosi, una volta vivevo molto anche della sua vita notturna, un po’ mondana, oggi decisamente meno. Nella mia Milano c’è tanto, e tra tanto c’è anche la cultura, mostre, musei, chiese…il mese scorso ho pensato, a tal proposito, di organizzare una

Nulla è cambiato da 59 anni a questa parte: anche allora, come oggi, le bambine giovacano con le bambole. Ma mai nessuno fino ad allora si era accorto che alle bambine piaceva dare alle bambole dei ruoli da adulti. Chi per prima se ne rese conto fu Ruth Hadler guardando sua figlia giocare. Mai ci fu intuizione più geniale di questa. E così grazie a questa intuizione nacque nel 1959 la nostra beneamata Barbie®, nome appunto ispirato dal nome stesso della figlia di Ruth, Barbara Millicent Robert. Barbie® ormai è

Ragù, norma, pistacchio di Bronte, sole, mare… chi non avrebbe voglia ora, subito, in questo momento, di tornare indietro di due o tre mesi e di volare in Sicilia? Ecco ora forse il caldo, il mare e il sole non possiamo averli, ma sicuramente la meravigliosa atmosfera e il delizioso cibo si: dal 27 ottobre fino a Febbraio nella monumentale Stazione Centrale di Milano, su un terrazzino del mezzanino troverete LùBar, un mini streetfood made in Sicilia. Un’elegante Ape Piaggio che frigge arancini artigianali e serve vini pregiati e birre ricercate

1 2 3 4 Page 3 of 4