Dammi mille baci di Tillie Cole – Recensione

Dammi mille baci

Il libro di cui voglio parlarvi oggi si intitola “Dammi mille baci” di Tillie Cole. pubblicato dalla casa editrice Always Publishing ed è il libro che sancisce l’arrivo in Italia di quest’autrice.

Un libro di genere Young Adult molto speciale ed emozionante che sicuramente tocca le corde dell’anima del lettore.

Dammi mille baci di Tillie Cole

Narra una storia d’amore molto tenera ma anche molto struggente tra due ragazzi Poppy e Rune.

La storia parte quando i due protagonisti si incontrano all’età di 5 anni, ovvero quando Rune si trasferisce dalla Norvegia e diventa vicino di casa di Poppy, ed è proprio lei a fare il primo passo con lui e a decidere che sarebbero diventati migliori amici per sempre.

Andando avanti con la storia, e preciso che da qui iniziano le lacrime, l’amata nonna di Poppy muore, ma prima di andarsene dona alla nipote un barattolo con dentro 1000 cuori di carta su cui dovrà annotare tutti quei baci indimenticabili che darà nel corso della sua vita e che le faranno scoppiare il cuore. Ed è da questo momento in poi che il rapporto tra i due protagonisti cambia tramutandosi in qualcosa di molto più forte.

La narrazione va avanti e ci ritroviamo con i due protagonisti ancora insieme, innamorati e ormai adolescenti. Purtroppo questo momento idilliaco viene interrotto dalla notizia della partenza di Rune che è costretto a ritornare in Norvegia a causa del lavoro del padre. Da questo momento in poi lui cambierà completamente, diventerà un ragazzo pieno di rabbia, si chiuderà in se stesso e abbandonerà la sua passione per la fotografia. Il suo chiudersi in se stesso aumenterà ancora di più quando Poppy da un giorno all’altro non si farà più sentire e lui penserà che lei l’abbia dimenticato.

Dopo un paio d’anni ritornerà a vivere di nuovo vicino a Poppy, la rincontrerà e ritorneranno ad essere Poppy e Rune “una cosa sola”, ma purtroppo scoprirà anche la terribile verità sul perché Poppy sia sparita dalla sua vita in maniera cosi improvvisa. Questa verità lo spiazzerà, gli spezzerà il cuore e lo spezzerà anche a noi lettori.

Un libro che toglie il fiato e che ti spezza il cuore, non racconta solamente la storia d’amore tra questi due ragazzi, ma è un vero e proprio inno alla vita, ci fa capire l’importanza della vita e dell’amore delle persone che ci stanno accanto.

Dammi mille baci: lo stile

Lo stile di scrittura dell’autrice è delicato, dolce ed intenso, riesce ad emozionarci e a raccontare con grande sensibilità e delicatezza questa storia. E’ un libro difficile da leggere soprattutto per il grande carico emotivo che porta, è ricco d’insegnamenti tra cui uno fra tutti “l’amore per la vita”.

Personalmente “Dammi mille baci” mi ha molto colpita, in particolare il personaggio di Poppy e il suo amore per la vita, il suo meravigliarsi per le piccole cose come un alba, il tramonto o la fioritura degli alberi di ciliegio, penso che tutti dovremmo imparare da lei che non bisogna mai dare per scontato le cose perché da un giorno all’altro potremmo perderle.

Questo libro mi ha lasciato alla fine della sua lettura un senso di tenerezza, di dolcezza nel cuore ma anche di profonda tristezza. L’unica cosa che mi ha lasciato un po’ stranita è stato l’epilogo: pur capendo l’intenzione dell’autrice, e nonostante avrebbe potuto mantenere questo finale, penso che avrebbe potuto però svilupparlo in un altro modo, ma questa è un mio personalissimo pensiero.

Siete pronte, quindi, a tuffarvi in questa storia? Allora preparate i fazzoletti.

 

CITAZIONI DAL LIBRO:

  1. Le migliori cose della vita muoiono presto, come i fiori di ciliegio. Perchè qualcosa di così bello non potrà mai durare per sempre, non deve durare per sempre. Resta per un breve momento nel tempo, per ricordarci di quanto sia preziosa la vita prima di svanire così velocemente com’è arrivato. Diceva che insegna di più nella sua breve vita di qualsiasi altra cosa che resta per sempre con te.
  2. “La nostra avventura finale. Io che devo darti baci che fanno scoppiare il cuore per completare il tuo vasetto. E tu… tu semplicemente devi essere te stessa. Amandomi. E io,amando te. All’infinito”
  3. << Vorrei, Rune>> cominciò Poppy facendomi sollevare lo sguardo, <<vorrei che la gente si rendesse conto della sensazione che dà la vita ogni giorno. Perché ci vuole una vita che finisce per imparare come celebrare ogni giorno? Perchè dobbiamo aspettare fino a che non c’è più tempo per incominciare a realizzare tutti i nostri sogni, quando prima avevamo tutto il tempo del mondo?Perchè non guardiamo le persone che amiamo come se fosse l’ultima volta che le vedremo mai? Se lo facessimo, la vita sarebbe cosi vibrante. La vita sarebbe vera e vissuta>>
  4. Noi tutti abbiamo delle persone che ci sollevano nei momenti più brutti, in quelli più tristi, i momenti da cui sembra impossibile venire fuori. In un modo o nell’altro, se è grazie al Signore o a una persona che amiamo, o a entrambi, quando sentiamo che non riusciamo più a camminare, qualcuno interviene ad aiutarci. Ci solleva e ci porta in braccio».
  5. Tu gli hai insegnato, con le tue parole e le tue azioni, che non sempre la vita deve essere così seria. Che la vita va vissuta. Che la vita è una grande avventura, da vivere al meglio e da vivere appieno.

 

Leggi anche “Le coincidenze dell’amore”

Related Posts
Le coincidenze dell’amore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *