Donne in rinascita – Ripartire da noi stesse

Donne in rinascita - Ripartire da noi stesse

Quante volte in cui ci sembra di aver fatto combaciare tutti i tasselli del puzzle e all’improvviso ci cade dalle mani e tutto si sgretola? Quello è il momento di non perdere la fiducia e di ripartire da noi stesse per rinascere.

Donne in rinascita – Ripartire da noi stesse

Può succedere che quando ti sembra di avere la strada davanti dritta e chiara, compaia una curva e tu sia costretta a cambiare direzione e ti senta persa, smarrita, perché non era quello il piano che avevi.

Quante volte ci sentiamo strette in una situazione che non riusciamo a modificare, sia essa personale o lavorativa?

Il cambiamento fa paura

Lasciare le certezze per le incertezze fa tremare le gambe. E cosi evitiamo di fare quel passo e ci accontentiamo di stare seduti a guardare passare una vita che non ci soddisfa.

Partiamo dalle piccole cose

Partiamo da ciò che ci fa stare veramente bene. Su Instagram vi ho chiesto cosa vi faccia stare bene; le risposte più gettonate sono state: fare attività fisica, camminare al parco, andare al mare, leggere un libro. E se io ora vi chiedessi quanto spesso fate queste cose?

Spesso ci dimentichiamo di noi

Vi capita mai di arrivare a fine giornata con il fiato corto? A me sì.
Arriva quel momento in cui ci rendiamo conto di non prenderci abbastanza cura di noi, di passare intere giornate con pigiama e pinzone (che diciamocelo, a chi non piace una giornata così? Ma non deve diventare l’abitudine 😉 ) o di uscire senza neanche guardarci allo specchio. A volte si fa fatica a posare lo sguardo sul  nostro viso ed a notare ciò che c’è di bello, ci si sofferma sui difetti o si distoglie lo sguardo.

Ripartire da noi stesse

Apriamo l’armadio, diamo via ciò che non ci fa sentire belle e portiamo una ventata di aria fresca già solo con l’abbigliamento. Quale occasione migliore del cambio di stagione?

Leggi anche: Armadi in ordine: soluzioni da mettere in pratica
Leggi anche: Ordine fuori, ordine dentro!

Diamoci degli obiettivi ma partiamo dalle cose piccole e impariamo a riconoscere a noi stesse i passi che facciamo, non sabotiamoci. Vogliamo leggere di più? Non poniamoci l’obiettivo di 10 libri al mese, ma partiamo da due pagine per sera.

Leggi le recensioni libri di Francesca

Vogliamo dimagrire? Partiamo dalle piccole abitudini quotidiane.
Il “tutto subito” porta frustrazione se non si ottiene e difficoltà di mantenimento se si raggiunge. Non critichiamoci, non puniamoci, ma comprendiamoci, coccoliamoci e soprattutto impariamo ad amarci, perdonarci ed accettarci.

Anche quando ci sembra di essere al fondo di un burrone senza vedere la luce, dobbiamo trovare dentro di noi l’energia per reagire. Cercare qualcosa che ci faccia sentire di nuovo vive, tirarci via di dosso la coperta, uscire a testa alta e passo dopo passo tornare a camminare perché, se ci guardiamo bene intorno, dei motivi per sorridere li troviamo.

Auguri donne belle.

Auguri a chi sta affrontando qualche difficoltà, auguri a chi è stanca ma deve sorridere lo stesso perché, si sa, la gente stanca non piace. Auguri perché anche se è dura avere tutto sulle spalle, noi donne riusciamo a fare tutto, in un modo o nell’altro. Riusciamo a lavorare, a stare dietro alla casa, a crescere figli e a sorridere.

Leggi anche: Cosa fare per prendersi cura di se stesse?

Incazzatevi contro chi vi fa sentire inferiori e non padrone delle vostre vite. Incazzatevi perché noi donne con un correttore, un rossetto e un mascara copriamo la stanchezza e sorridiamo in faccia alla vita. E, diciamolo, siamo bellissime.

Donne in rosa

“È un’avventura, ricostruire se stesse. La più grande.
Non importa da dove cominci, se dalla casa, dal colore delle tende o dal taglio di capelli.
Vi ho sempre adorato, donne in rinascita, per questo meraviglioso modo di gridare al mondo “sono nuova” con una gonna a fiori o con un fresco ricciolo biondo.

[Fabio Volo]

Ascolta: Donne in rinascita

Related Posts
Sesso come lo vedono le donne
Donna e mamma la vita in casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *